Randagi: spazzatura biologica

Un cane randagio guarda il simbolo delle olimpiadi a Sochi

Un cane randagio guarda il simbolo delle olimpiadi a Sochi

Spazzatura biologica: così sono stati definiti i cani randagi di Sochi dal titolare dell’azienda incaricata del loro sterminio, secondo il network televisivo ABC News. Nulla, secondo il nuovo Zar di tutte le Russie, Vladimir Putin, deve turbare i giochi invernali. In una nazione in cui i diritti umani sono continuamente calpestati, dove la gente sparisce nelle carceri, anche per banali reati d’opinione, potrebbero, i cani, avere attenzione?L’attenzione verso i diritti degli animali è un’elevazione dell’anima: può venire soltanto dopo che si sono riconosciuti e assimilati i diritti degli uomini. Chi ha sempre disprezzato i diritti umani, chi ha ha fatto del potere l’unica cifra stilistica di questa dittatura “democratica”, non si poteva sperare facesse di meglio. (altro…)