Yulin tradisce ancora una volta il patto fra uomo e cane

 

 

patto fra uomo e cane

Il festival di Yulin ripropone come ogni anno il dramma dei cani “da macello”, in questa provincia cinese dove non sono considerati i migliori amici dell’uomo bensì un prelibato alimento, che però prima di diventare tale subisce ogni genere di sevizie: cattura, trasporti e uccisione avvengono in un modo talmente barbaro da indignare la comunità internazionale. Sulla barbarie ci sono pochi dubbi, ma sull’analisi complessiva forse qualcosa bisognerebbe, invece, puntualizzare. (altro…)