La condanna di Green Hill e la mitezza delle pene

beagle cani da esperimenti

Un beagle in un allevamento

Con la condanna dei responsabili della società Green Hill di Montichiari, noto allevamento di beagle per la sperimentazione, a pene variabili fra i 12 e 18 mesi si è chiuso il processo di primo grado a Brescia per i maltrattamenti inflitti agli animali: il Tribunale ha emesso una sentenza “storica”, che per la prima volta in Italia ha condannato per maltrattamento i responsabili di un allevamento di cani destinati alla sperimentazione. (altro…)

Liberati dai laboratori USA 110 scimpanzè

scimpanzé sperimentazione

Uno scimpanzé usato negli esperimenti

110 scimpanzé custoditi nei laboratori di ricerca del New Iberia Research Center saranno consegnati a un santuario perché possano, finalmente, condurre una vita fuori dalle gabbie. Gli animali, come pubblicato in un articolo del Corriere della Sera vivranno nelle strutture predisposte dall’organizzazione americana “Chimp Haven”.

Per questi primati umani, nostri progenitori, la vita cambierà radicalmente e potranno essere aiutati a dimenticare, chi anni e chi decenni di privazione, angoscia e sofferenza trascorsi presso i laboratori di ricerca, dove sono stati usati per varie sperimentazioni.

Stop vivisection: una speranza rimasta tale.

Campagna promossa dall'assessorato alle politiche ambientali di Lecce

Campagna promossa dall’assessorato alle politiche ambientali di Lecce

La domanda posta dal gorilla è legittima: siamo così sicuri di meritarci quel aggettivo “sapiens” anche quando abbiamo comportamenti che vanno contro ogni logica, ogni sensibilità ma anche contro ogni sentimento di pietà?

Non scrivo quasi mai sulla sperimentazione animale perchè ritengo di non aver sufficienti competenze scientifiche per potermi addentrare compiutamente in un labirinto davvero intricato, dove non è sufficiente compiere una valutazione etica per poter contrastare efficacemente i fautori dei metodi sperimentali che prevedono l’uso di animali. Eticamente non posso che sposare la causa che ha portato milioni di cittadini europei a firmare la petizione “Stop vivisection”, ma non è questo adesso il punto che desideravo portare all’attenzione di chi legge. (altro…)